Vai a sottomenu e altri contenuti

Tombe dei giganti

Altre strutture di sicuro interesse archeologico sono le cosiddette Tombe dei Giganti, formate da due muri edificati con pietre murate a secco che corrono paralleli talvolta per una lunghezza pari a sette, undici o quindici metri secondo il periodo d'appartenenza e sia alti sia distanti fra loro circa un metro. Il tutto, quindi, forma un fossato, poi ricoperto da altri massi, delle lastre a volte lunghe anche tre metri e poggiate a due a due a mo' di tetto spiovente di mansarda. Ad una estremità di queste costruzioni è posizionata una lastra verticale ben squadrata e, sopra di questa, un'altra di forma semiellittica posizionata a semicerchio fra altri due massi. Il tutto orientato rispetto ai punti cardinali in maniera tale che il sole potesse illuminare l'interno della tomba per il maggior numero di ore possibile, filtrando attraverso una piccola porticina lasciata aperta nella parte inferiore della grande lastra ellittica. Pertanto erano esposte a Sud e a Est, Sud-Est. Proprio in virtù di questa piccola apertura lasciata aperta durante la costruzione di queste strutture, qualche studioso ha avanzato l'ipotesi che potessero essere delle strutture destinate ad un uso non necessariamente sepolcrale. Questa teoria, però, non raccoglie molti consensi. Al loro interno, infatti, quando non vengono “profanate” dai tombaroli in cerca di fortuna, vengono frequentemente trovati, degli scheletri di defunti. Questi giacciono in posizione seduta, con la schiena appoggiata alle pareti e la testa posata sulle ginocchia. Nella parte frontale, costituita da delle lastre posizionate verticalmente e affiancate in modo da costituire una mezzaluna nella cui parte centrale era posizionata la piccola porticina, vi era un focolare e un piccolo altare per le offerte realizzati in terra.
Un ossario fu trovato nel 1905 da un agricoltore, il Sig. Pietro Marci, mentre lavorava la sua vigna sita lungo la strada in località Sa Costa, poco distante la chiesa rurale di San Lussorio.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto