Vai a sottomenu e altri contenuti

RICHIESTA INCONTRO CON IL PRESIDENTE UGO CAPPELLACCI ED IL CONSIGLIERE REGIONALE ANGELO STOCHINO

Data: 17/12/2012
RICHIESTA INCONTRO CON IL PRESIDENTE UGO CAPPELLACCI  ED IL CONSIGLIERE REGIONALE ANGELO STOCHINO

Come da recente sollecitazione effettuata dal Consigliere Regionale Angelo Stochino, si è predisposta la presente nota di sintesi che verrà consegnata a mano al Presidente Cappellacci durante l'incontro previsto per venerdì 14 dicembre 2012.

Il Comune di Gairo, in una logica di integrazione concreta mare- montagna,ha messo al centro dei suoi obiettivi strategici la valorizzazione sostenibile del territorio costiero.

Nel perseguire ciò, tutelando realmente l'ambiente,si è provveduto, a differenza di altre Amministrazioni che hanno chiuso gli occhi in passato, a bloccare sul nascere realizzazioni abusive nella costa e, anzi, si sono demolite le poche realizzazioni abusive esistenti e gli ettari di territorio irregolarmente chiuso da recinzioni ed occupato.
Altresì, si è anche dato luogo a concreti interventi di bonifica rimuovendo materiali inquinanti dal territorio costiero, oggi un vero e proprio esempio di tutela attiva non effettuata da cattedratici da scrivania.

Gairo già da 15 anni si è dotato di diversi strumenti di pianificazione, tra cui il PUC e i suoi piani attuativi.
Purtroppo, gli sforzi della comunità e delle Amministrazioni, non per loro responsabilità, sono stati letteralmente vanificati dal mutamento del quadro normativo, dai vincoli sempre più asfissianti e,quindi, dai blocchi che hanno letteralmente reso inutile il lavoro di pianificazione faticosamente realizzato e costato fior di quattrini pubblici.

Le Amministrazioni gairesi che si sono succedute hanno centrato la valorizzazione del compendio costiero sui seguenti assi fondamentali, per la ragione suesposta parzialmente in attuazione:
Realizzazione infrastrutture di base nella costa ad integrazione intelligente di quanto realizzato dal Comune di Cardedu: si ritiene essenziale creare le precondizioni per la valorizzazione turistica del compendio attraverso la realizzazione di miglioramenti alla viabilità di accesso,della rete fognaria e della linea antincendio lungo tutta la costa,del sistema di illuminazione pubblica, della valorizzazione del lungomare Coccorrocci (progetto Litus mai finanziato dall'Assessorato degli EE.LL) della realizzazione di un campo da golf in una zona ricchissima d'acqua, della realizzazione di un piccolo camping di alta qualità per il turismo naturalistico,ecc. Si ritiene essenziale,altresí,la realizzazione di un porticciolo turistico al servizio delle marine di Cardedu e Gairo.
Realizzazione di tre strutture turistico ricettivo pianificate nel PUC vigente e sottoposte in questo periodo all'ultima istruttoria da parte dei competenti uffici regionali.
Riavvio e sblocco della lottizzazione di Su Sirboni, a mezzo di apposito Accordo Regione-Comune-Privato, da anni bloccata causa incertezza normativa e per le motivazioni esposte in premessa, nonché per le mancate risposte da parte della Regione.
Adeguamento del PUC e del PUL al PPR recependo la pianificazione del Comune di Gairo sopratutto in relazione ai tre punti precedenti.In merito al PUL, esso conterrà la previsione di gestione intelligente del demanio costiero.


Ovviamente, la realizzazione degli interventi proposti consentirebbero non solo di valorizzare la Marina di Gairo, ma anche di dare una risposta intelligente ai paesi dell'Ogliastra Meridionale che si affacciano a ridosso dell'area costiera, nonchè ai Comuni come Ussassai e Seui che avrebbero una fisiologica e alternativa prospettiva di integrazione territoriale.

Si evidenzia come gli interventi di sviluppo turistico citati, risultano tutti inclusi nell'attuale studio di adeguamento del PUC al PPR e, quindi, risulteranno conformi alle disposizioni di tutela paesaggistico-ambientale attualmente previste dal PPR. Dunque, non v'è alcun tentativo di forzature ambientali e urbanistiche, derivanti dalla realizzazione degli interventi citati.

In un momento nel quale si parla tanto di programmazione integrata, di attenzione alle zone interne, della volontà di superare le emergenze legate alla crisi in atto con la realizzazione di nuovi interventi eco sostenibili, di valorizzare il lavoro dei Comuni e di riportare i territori al centro di ogni azione governativa, si attende una risposta adeguata dalle competenti Istituzioni ed Autorità.
Superando i soliti meccanismi assistenziali e di attribuzione di risorse a pioggia, per lo più assunte dall'alto e quasi mai concertate in una logica unitaria su base territoriale con le Amministrazioni e gli attori locali, il Comune di Gairo e l'area piú vasta di riferimento possono benissimo dare un riscontro rilevante in chiave occupazionale se la Regione finalmente capisce che è necessario prestare attenzione anche alle zone più interne e periferiche e non solo ai grossi poli forti.
Quale segnale concreto e tangibile di lotta alla crisi in atto ed alla depressione economica che si vive nell'isola e in Ogliastra, si confida in un reale cambiamento di prospettiva da parte della Regione rispetto a quanto sopra detto e, pertanto, si rimane in attesa di concreti segni di riscontro.


Si allegano alla presente:
- Scheda preliminare relativa al Progetto di valorizzazione Turistica del compendio costiero di Gairo in un'ottica di collaborazione con Cardedu.
- Deliberazione del Consiglio Comunale n.70/18.12.2007 Proposta Accordo Programma con la Regione Sardegna per attuare le licenze edilizie della convenzione con la Soc. Baia di Gairo e avviare la lottizzazione Su Sirboni. Relazione Generale.
- Lettera di approvazione procedura VIA per tre strutture alberghiere in loc. Monti 'e Ferru e Relazione Generale con Planovolumetrico sull'intervento programmato.

IL SINDACO DI GAIRO

ROBERTO MARINO MARCEDDU

Link di riferimento

http://www.regione.sardegna.it/regione/presidente/

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
RICHIESTA INCONTRO CON IL PRESIDENTE UGO CAPPELLACCI ED IL CONSIGLIERE REGIONALE ANGELO STOCHINO Formato pdf 466 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto