Vai a sottomenu e altri contenuti

ENFITEUSI: PERSA UN’OPPORTUNITA’!

Numero: 201119 Data: 28/07/2011 Categoria: ATTIVITA' DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

ENFITEUSI: PERSA UN'OPPORTUNITA'!

OGGI GIOVEDI 28 LUGLIO 2011 SI E' RIUNITO IL CONSIGLIO COMUNALE IN SEDUTA STRAORDINARIA E URGENTE PER TRATTARE UN IMPORTANTE PUNTO ALL'ORDINE DEL GIORNO: LA PROPOSTA DI ELIMINARE L'USO CIVICO DAI TERRENI COMUNALI RICADENTI NELL'AREALE ATTORNO A PARENDADDEI E ORIGNARIAMENTE CONCESSI IN ENFITEUSI.
LA RIUNIONE D'URGENZA CONVOCATA IN SOLE 48 ORE SI E' RESA NECESSARIA PERCHE' SI E' AVUTA LA NOTIZIA SOLO NEL CORSO DELL'ULTIMA SETTIMANA DELL'APPROVAZIONE DELLA L.R. 12/2011 PUBBLICATA SUL BURAS IL 5 LUGLIO SCORSO!
LA LEGGE CONSENTE AI COMUNI DI INOLTRARE ALLA REGIONE RICHIESTA DI SCLASSIFICAZIONE DELL'USO CIVICO DAI TERRENI CHE ERANO STATI CONCESSI IN ENFITEUSI NEGLI ANNI CINQUANTA, ENTRO LA DATA DEL 2 OTTOBRE 2011, MA CON L'OBBLIGO DI ADOTTARE DUE DISTINTE DELIBERAZIONI IN CONSIGLIO COMUNALE: POICHE', L'ULTIMA DELIBERA ANDAVA ASSUNTA ALMENO ENTRO IL 25-28 SETTEMBRE 2011 PER CONSENTIRE LA PREDISPOSIZIONE DEGLI ATTI, CONSIDERANDO I 60 GIORNI FISSATI DALLA LEGGE PER LA PUBBLICAZIONE E LE OSSERVAZIONI, E' EVIDENTE COME LA PRIMA DELIBERAZIONE ANDASSE OBBLIGATORIAMENTE ADOTTATA DAL CONSIGLIO COMUNALE ENTRO LA DATA ODIERNA, CONSIDERATA ANCHE LA NECESSITA' DI TRASFORMARE LA DELIBERAZIONE ENTRO LA MATTINATA DI VENERDI' 29 LUGLIO PER POTER RISPETTARE I TERMINI DELLA LEGGE DI CUI SOPRA.
I CONSIGLIERI DANIELA SCATTU, ALESSANDRO MURINO E PAOLO USAI, GLI ASSESSORI FAUSTO MULAS, GIANTONIO SALIS, GIULIANA PIRAS, STEFANO DONEDDU E IL SINDACO ROBERTO MARCEDDU HANNO GARANTITO LA PRESENZA IN CONSIGLIO, PUR NELLA DIFFICOLTA' PROVOCATA DA QUESTA URGENZA, AL FINE DI CERCARE DI TUTELARE L'INTERESSE DEI CITTADINI A REGOLARIZZARE LA SITUAZIONE CHE AD OGGI NON CONSENTE DI OTTENERE ATTESTAZIONI PER AGEVOLAZIONI, LICENZE EDILIZIE, PARTECIPARE A BANDI PER FINANZIAMENTI IN CAMPO AGRICOLO, REALIZZARE ATTIVITA' PRODUTTIVE, ECC.
PURTROPPO, LA BUONA VOLONTA' DEGLI 8 PRESENTI DIMOSTRATA CON LA LORO VOTAZIONE NON E' BASTATA A RENDERE EFFICACE LA DELIBERAZIONE, ESSENDO NECESSARIO PER LEGGE IL VOTO FAVOREVOLE DEI DUE TERZI DEI COMPONENTI IL CONSIGLIO, CIOE' 9 CONSIGLIERI (COMPRESO IL SINDACO).
CON LA DELIBERAZIONE SI MIRAVA A SCLASSIFICARE TUTTE LE SUPERFICI INTERESSATE DA ENFITEUSI: SUCCESSIVAMENTE I PRIVATI AVREBBERO POTUTO PRESENTARE I RILIEVI NECESSARI PER L'IDENTIFICAZIONE DEL TERRENO IN LORO POSSESSO. QUINDI, EFFETTUATI GLI ACCERTAMENTI DI LEGGE E DOPO LA SECONDA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE, LA REGIONE AVREBBE VERIFICATO E, DEPURANDO EVENTUALI PARTI NON CONFORMI ALLA LEGGE, PROVVEDUTO ALLA SCLASSIFICAZIONE CON APPOSITO DECRETO.
SPIACE CONSTATARE DEL DISINTERESSE DI ALCUNI CONSIGLIERI ASSENTI E DI COME LA DISTORTA INFORMAZIONE ABBIA FUORVIATO ALCUNI CITTADINI CHE NON HANNO COLTO L'OPPORTUNITA' OFFERTA DA UNA LEGGE CHE PUR CON TUTTI I LIMITI TEMPORALI FISSATI AVREBBE CONSENTITO DI DEFINIRE UNA VOLTA PER TUTTE UNA SITUAZIONE IRREGOLARE CHE VA AVANTI DA OLTRE 70 ANNI.

FIRMATO:

I CONSIGLIERI DANIELA SCATTU, ALESSANDRO MURINO E PAOLO USAI, GLI ASSESSORI FAUSTO MULAS, GIANTONIO SALIS, GIULIANA PIRAS, STEFANO DONEDDU

E IL SINDACO ROBERTO MARCEDDU

Link di riferimento

http://www.regione.sardegna.it/j/v/1270?s=170553&v=2&c=&t=1&anno=

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Enfiteusi: una possibilidàdi pèrdia. Formato doc 110 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto