Vai a sottomenu e altri contenuti

Cimitero emergenza sanitaria

Data: 28/09/2012
Cimitero emergenza sanitaria

Facendo seguito a quanto già precedentemente richiesto in più di un'occasione con apposite comunicazioni scritte richieste verbali anche direttamente rivolte ai diversi Assessori che sin dal 2009 si sono succeduti alla guida di codesto Assessorato,


SI RICHIEDE


Alla S.V. Ill. ma di voler cortesemente valutare positivamente la richiesta di finanziamento del cimitero di Gairo per la quale venne in più di un'occasione presentata dal sottoscritto anche la documentazione progettuale.


La richiesta è diventata ancora più un'emergenza di natura igienico-sanitaria, considerato che l'autonomia in termini di loculi disponibili è ormai ridotta al lumicino e tale da destare grande preoccupazione nei cittadini.


Si consideri, altresì, come il nostro Comune non abbia possibilità alcuna di finanziare direttamente l'intervento per i noti tagli di spesa ed i vari vincoli imposti dalla normativa statale o per quanto prescritto dalla Corte dei Conti, di anticipare di cassa, realizzare altri mutui o affrontare con altre modalità la spesa necessaria.


Si precisa che il nostro Comune non dispone di entrate proprie adeguate, stante che, nonostante la pianificazione realizzata oltre un decennio fa dal PUC a vari strumenti di sua attuazione, questa è rimasta inattuata o ancora soggetta (dopo 8 anni!!!) alle varie verifiche degli uffici regionali, con conseguente impossibilità di realizzare non solo il percorso di sviluppo programmato e nuova occupazione, ma anche nuovi e utili introiti che avrebbero consentito almeno parzialmente al nostro Comune una maggiore autonomia finanziaria.


Stante che, purtroppo, nonostante i reiterati inviti effettuati dagli Amministratori e collettività Locali, la Regione Sardegna centralista ed esasperatamente burocratizzata, da decenni e da diverse legislature non fa altro che rendere inutile il lavoro svolto con sacrificio dalle comunità locali e che i vincoli e la burocrazia consegnano intere comunità come quella gairese alla paralisi ed all'assistenzialismo, si rinnova l'appello alla necessaria assistenza (da noi non voluta, ma purtroppo subita per le ragioni sommariamente prima esposte) almeno per i servizi essenziali e per le emergenze in atto come quella cimiteriale.


Si fa presente che la travagliata storia del nostro paese ha portato a dover fare i conti con ben tre cimiteri.


Come da precedenti richieste si ricorda che nel cimitero di Gairo si sono iniziati i lavori di ampliamento con un precedente insufficiente finanziamento e che oggi il cimitero è rimasto solo un cantiere aperto a metà. Per terminare i lavori servirebbero oggi attorno ai 200.000 euro.

Pertanto, si confida nella sensibilità della S.V. per scongiurare una gravissima situazione che da qui a pochi mesi, considerando i numerosissimi decessi in atto nel corso del 2012, sicuramente verrà a determinarsi.
In attesa di un gradito riscontro, si porgono cordiali saluti ringraziando anticipatamente per l'attenzione.


IL SINDACO DI GAIRO
Roberto Marino

Link di riferimento

http://www.regione.sardegna.it/j/v/590?s=1&v=9&c=4428&id=30737

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Cimitero emergenza sanitaria Formato pdf 389 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto