Vai a sottomenu e altri contenuti

1° Risposta alla Minoranza in Consiglio Comunale

Numero: 201308 Data: 26/06/2013 Categoria: NOTE E COMUNICAZIONI DEL SINDACO DI GAIRO
1° Risposta alla Minoranza in Consiglio Comunale

RISPOSTA DEL SINDACO DI GAIRO
ALLE OFFESE E FALSITA' DEL CONSIGLIERE LORRAI

Visto che la Minoranza si è divisa in due parti per attaccare con fuoco incrociato e con diverse strategie il sottoscritto, è d'obbligo rispondere anche alle malignità di Sergio Lorrai.
Avevo pensato, come molti gairesi, che Lorrai fosse il classico bravo ragazzo che con un po'di esperienza poteva essere una risorsa per il paese, tanto da parlarne bene anche con il Presidente di ANCI ai fini di un suo coinvolgimento nell'Associazione dei Comuni. Onestamente, dentro di me, avevo anche pensato che, finito il mio mandato (e anche l'opposizione negativa senza senso di Pietro Doneddu e qualcun altro seguace), potessero giovani della Maggioranza e persone come lui, nonchè tante persone esterne di buona volontà, mettersi al servizio del paese in uno spirito unitario, altro che compagni di merende!
Da un po' purtroppo, devo ricredermi e sono giunto alla conclusione che anche Lorrai non è un bravo ragazzo come pensa di apparire. Spiegherò il perchè. Peraltro, in tanti a Gairo (e non solo, ma, anche a Cardedu) stanno chiedendosi quanto abbia prodotto lui nel suo ruolo in Provincia.
Perchè occorre chiarire che, prima di parlare di stipendi e indennità, quanto e quel che chiede il popolo agli eletti sono i risultati e non le chiacchere.

Sui risultati, sulle cose fatte, sulle cose che sto facendo e su quelle che ho intenzione di fare per Gairo, io so quanto ho sacrificato in termini di impegno, di passione, di lotta, pagando un prezzo personale altissimo rispetto a questo (e sia chiaro che sono contento di ciò), ma, so anche che i gairesi in buonafede, quelli che non si fanno abbagliare da chi è in malafede e mi diffama o mi denuncia nei volantini come nelle piazze o presso le famiglie, sanno quello che ho prodotto e quello che ho fatto per questo paese insieme a tutti i consiglieri delle mie preziose Maggioranze. Non c'è bisogno di fare elenchi, se non forse per i giovanissimi, ma, solo ricordare com'era e cos'era Gairo tanti anni fa! Poi le conclusioni e i giudizi gli darà la storia, verso la quale non ho alcun timore, perchè pur non ritenendomi un essere perfetto (come si crede Doneddu), so che saranno quelli i giudizi che rimarranno, non le calunnie!
Lorrai entra, come altri della Minoranza, in merito ai miei incarichi, ai miei redditi, alla mia vita personale. Intanto, non credo che riguardi loro nulla rispetto al mio lavoro e relativo stipendio, ottenuto con sacrificio e certo non dovuto a loro od al Comune di Gairo. In secondo luogo, si sofferma Lorrai sulle mie presenze a lavoro, che non sono certo 12 annue, ma che sono sicuramente poche, accusandomi di essere un fannullone! Detto che la legge prevede che uno si possa mettere in aspettativa o meno, ovviamente il sottoscritto non si metteva in aspettativa per prendere 800 euro netti dal Comune, essendo il proprio stipendio per fortuna superiore, altrimenti come avrebbe campato la propria famiglia? Non risulta che un Sindaco abbia fatto scelta tanto scellerata (sarebbe un deficiente) e, infatti, anch'io ho dovuto scegliere di mantenere lo stipendio e avere un'indennità netta dal Comune che in concreto è pari a circa 400 euro mensili netti. Anche a me avrebbe fatto piacere mettermi in aspettativa e avere il mio stipendio pieno e relative voci accessorie come la produttività (da me non presa, a differenza dei miei colleghi, proprio perchè vado poco a lavoro!), ma, lo Stato e le leggi attuali non lo consentono! Quindi si risparmi Lorrai la sua ilarità capziosa e deviata!
Proprio perchè non a parole, come fa Lorrai, ma concretamente, il sottoscritto ha svolto il ruolo di Sindaco con passione ha dovuto assentarsi moltissimo da lavoro: perchè in questi anni, ho fatto una scelta, il ruolo di Sindaco è divenuto per me il mio principale lavoro, quello da svolgere mattina, sera e anche notte, cose ovviamente che hanno sottratto tempo non solo al lavoro, ma anche alla famiglia, al proprio tempo libero, sacrifici evidentemente totalmente estranei a Lorrai e che hanno consentito di raggiungere obiettivi e considerazione per il nostro paese con risultati inconfutabili che solo uno in malafede può negare!
Quindi non un fannullone, ma assenze da lavoro per svolgere bene e TOTALMENTE un attività da Sindaco con impegno e passione e risultati!
Dice Lorrai che ha rinunciato a tanto per fare (COSA?) in Provincia, ma, ad aver rinunciato alla propria vita, carriera, corsi formazione, produttività e soldi, famiglia, hobbies etc è il sottoscritto che, non a parole come lui, ha dato se stesso per GAIRO!

E riguardo l'assurdo delle mie ricerche di poltrone in Regione, il mio Curriculum è pubblico: come dipendente regionale - non come politico - al pari di tanti altri colleghi per un anno e 5 mesi sono stato comandato presso un Assessorato a svolgere mansioni di Segretario Particolare (non Capo Gabinetto) con uno stipendio di 2.900 euro mensili, la cui differenza rispetto a quella del LAORE (CHE NON PERCEPIVO come insinuato da Lorrai), serviva a malapena a pagarmi le trasferte e relativo affitto! Ovviamente, esperienza di crescita lavorativa, ma non di arricchimento economico, sempre in funzione delle risposte da dare al paese ed alle comunità locali!
Aggiunge folklore e bugie su altre cariche, ma ogni incarico svolto dal sottoscritto come oggi in ANCI è sempre stato gratuito ed ha portato, detraendo anche spese sostenute, in qualche occasione quando è andata bene, al mero ristoro delle spese di viaggio!
Io non ricerco poltrone sia chiaro, ma non mi tiro indietro se capita l'occasione per lavorare e dare più forza ai cittadini di Gairo o anche sardi! Non ho certo paura di lavorare o dell'impegno! E so anche fare. Un pò, dicono... C'è forse colpa a ricoprire ruoli nell'interesse della comunità gairese e regionale, se si assicura impegno e risultati soprattutto? Lo faccio oggi da Vice Presidente di ANCI piccoli comuni, di ANCITEL, e tante altre organizzazioni come UNCEM di cui ho fatto parte e non certo per riscaldare la sedia come fa Lorrai o ha fatto Doneddu al CIS ed al Consorzio Industriale, ma per lavorare a favore dei cittadini e non solo di Gairo! Di questo tanti colleghi e tante delle persone che mi conoscono me ne danno atto, anche in questi giorni da altre lontane parti della Sardegna!
Quindi caro Lorrai se c'è un parassita o un fannullone, quello sei TU non certo il sottoscritto!
In realtà di quanto detto da Lorrai di vero c'è solo quanto riferisce sul Consorzio Industriale, perchè l'unica vera elezione in un Ente che il sottoscritto ha avuto e che effettivamente ha portato anche dei benefici monetari è stato quello nel Consorzio Industriale! Elezione voluta da componenti del Consorzio, anche contro il Partito di appartenenza preciso, non nomina politica, come intende subdolamente Lorrai che è più maligno di quanto si pensi! In realtà io dovevo dimettermi dopo due mesi, non due anni come sostiene Lorrai, per patto con chi mi aveva eletto e che onorai subito, tanto che presentai le dimissioni al protocollo del Consorzio (possono essere dimostrate anche oggi), ma furono letteralmente ritirate non da me, ma dai miei compagni che ovviamente temevano arrivasse altra persona e perdessero un riferimento certo che io in ogni caso rappresentavo per loro!
E quando c'era quel ritorno economico del Consorzio che ha consentito di fare bene il Sindaco e attività positiva per il territorio come per il Parco, si è detto di come il sottoscritto agiva e spendeva di tasca in primis per rimediare ai danni subiti (o sono inventati anche quelli?) da un Assessore! E non certo grattandosi la pera (come Doneddu ha fatto nei suoi numerosi incarichi per anni e fa oggi Lorrai in Provincia), ma lavorando sodo per il territorio, per esempio, avviando il sistema rifiuti per la raccolta differenziata in Ogliastra, procurando finanziamenti importanti per l'aeroporto e il porto, tentando di istituire la zona artigianale a San Paolo poi fallita per disimpegno altri Comuni, ecc.

Sapete perchè anche Lorrai come Doneddu parla e pensa male degli altri, proprio perchè lui sì è uno che ragiona solo in funzione dei soldi e non della passione che vuole far credere lo animi!
Lui dice che fa le cose per passione, si ma cosa fa? Perchè a parte tutte le scuse che accampa, che cosa ha prodotto di concreto per Gairo e i gairesi lui? NULLA!
Abbiamo capito leggendo sul sito della Provincia che prende 1410 euro di gettoni + 300 euro di media di rimborso viaggio e, chiaramente, quanto spettante per missioni (spesso dubbia l'utilità come in Corea ed a Milano alla BIT), si, ma a fronte di che? NIENTE DI NIENTE!
Io ho chiesto, dopo anni che non mi rispondeva per lo stato della provinciale Gairo-San Paolo, nel mentre che anche di recente si realizzavano tanti lavori in altre strade di altri paesi come a Villagrande (perchè non hai difeso, come sempre ho fatto io, i Gairesi, eh?) di vedere i verbali delle Commissioni da lui presiedute, che afferma sono a disposizione, ma dopo tre mesi NON ho ancora avuto le copie, perchè? Forse sono verbali sul nulla?
Ed è legittimo che prenda doppio gettone in Comune e in Provincia? Chiarisca...
La rinuncia da due mesi ai 1410 euro di gettoni al mese, obbligata risposta dopo la richiesta pubblicamente da me avanzata, è tardiva stante la liquidazione della Provincia! Restituisse i tre anni di gettoni avuti sinora avrebbe si avuto un senso! Altrimenti, è risibile e anche inutile, come inutile è questa Provincia che mi sono sforzato di difendere, ma che risulta davvero senza senso!
Sulle tue missioni non è che mi rilevi molto, ma, visto che Voi mi avete denunciato ipotizzando che rubassi, visto che il tuo collega Doneddu va ad Alghero e sappiamo come è andata, ti ho chiesto che cosa ci facevi in Corea e alla Bit a Milano, per citarne due, in quanto sei ingegnere elettronico e Commissario dei Lavori pubblici non addetto al Turismo o alla Sanità, o no? La domanda è pertinente! Cosa pensate che le domande o le querele potete farle solo voi!

Caro Lorrai io non mi piango addosso come dici, ma combatto e conquisto quando posso delle posizioni per le comunità locali, ma che vai dicendo? Sei tu che da sempre ti piangi addosso e ti nascondi dietro le scuse come il Patto non combinando nulla, mentre a Villagrande o altrove si fanno lavori con la Provincia! Io anche ai disoccupati racconto le cose come stanno senza prenderli in giro, ma, nel contempo ogni giorno con i colleghi lotto per aiutare i Comuni, altrimenti, non avessi trainato anch'io la lotta dei Sindaci, non potremo tra qualche settimana assumere quasi una ventina di disoccupati per rimanere a Gairo!

Insisti, poi, sulla mancata elezione del sottoscritto alle politiche di febbraio. Detto che se fosse avvenuta sarebbe stato positivo per Gairo e non solo, i gairesi hanno dato 241 voti al sottoscritto e gli ringrazio per questa fiducia che è pari quasi al 33% dei votanti, in un paese rosso per natura da sempre, quindi sulla sconfitta elettorale alle politiche, ma, nelle competizioni si vince e talora si perde (Doneddu di solito perde sempre), che problemi ci sono rispetto alla serenità di chi vive come me la politica come passione e che sino ad allora, in quanto aveva messo il ruolo di Sindaco al primo posto, non aveva MAI accettato alcuna candidatura proprio perchè non inseguiva, né insegue alcuna poltrona?
Detto che non ho alcuna scoria post elettorale, ma sono assolutamente sereno come solo può esserlo una persona matura con il suo lavoro, affetti e passioni, ma, che caso mai, mi hanno irritato alcuni cattivi comportamenti contro di me in campagna elettorale, caro Lorrai la conclusione di molti verso di te sai qual'è? Che tu sei un giovane con i comportamenti tipici subdoli e maligni di un vecchio della politica, cose che a me che qualche anno in più c'è l'ho non mi sono mai appartenute, nè mai mi apparterranno.
Sei ancora giovane, lascia i cattivi esempi e i cattivi consiglieri e, potresti ancora, se raddrizzato ora, portare buoni frutti. Te lo dico senza avere nulla da perdere. Io ho meno di due anni davanti e non ho alcun interesse personale se non quello di chiudere con alcuni risultati questa missione per il paese e, poi, recuperare una dimensione più umana alla mia vita e ritornando al mio lavoro e famiglia, infatti trascurati a causa del comune. E sarebbe bello che, preso atto della distorsione di altri irrecuperabili, almeno qualcuno non continuasse usare nascondere i suoi vizi, cattiverie e improduttività, ma, invece, davvero, come io cerco da sempre di fare, esprimesse sentimenti positivi e a favore delle comunità.
L'invito a te è al dialogo, se poi vuoi continuar nella strada che stai percorrendo, beh, ognuno è artefice del proprio destino!

Il documento è distribuito dal Sindaco nell'esercizio delle proprie funzioni in risposta alle offese subite da lui, non come privato cittadino, e per ripristinare verità sui fatti di interesse per tutta la comunità. Non farti bello con messaggi tendenziosi perchè non mi avete offeso come Roberto!
SI SPERA SI FINISCA DI FAR PERDERE TEMPO A CHI DEVE ESSERE CONCENTRATO SULLE COSE DA FARE PER I CITTADINI, ma se l'obiettivo che si ha è deconcentrarlo per danneggiare Gairo, si troverà pane per i propri denti, in quanto (si è abituati da anni e anni da Sindaco e ancor prima da lavoratore e studente) non si ha nessuna difficoltà a spostare le lancette del sonno in avanti e scrivere anche alle 3 di notte!

Gairo lì 26 giugno 2013
IL SINDACO DI GAIRO
Roberto Marino Marceddu

Link di riferimento

/ente/comunicati/89

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Prot. 3127 del 27.06.2013 Formato pdf 300 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Sindaco
Referente: Mauro Demurtas
Indirizzo: Via della Libertà 7, 08040 Gairo (OG)
Telefono: 0782-760001
Fax: 078273420  
Email: sindaco@comune.gairo.og.it
Email certificata: sindaco@pec.comune.gairo.og.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto