Vai a sottomenu e altri contenuti

DIMISSIONI IN MASSA DEI SINDACI PER CONVINCERE IL GOVERNO AD ASSUMERE I NECESSARI PROVVEDIMENTI

Numero: 201307 Data: 19/06/2013 09:00 Categoria: NOTE E COMUNICAZIONI DEL SINDACO DI GAIRO
DIMISSIONI IN MASSA DEI SINDACI PER CONVINCERE IL GOVERNO AD ASSUMERE I NECESSARI PROVVEDIMENTI

DIMISSIONI IN MASSA DEI SINDACI PER CONVINCERE IL GOVERNO AD ASSUMERE I NECESSARI PROVVEDIMENTI

Gairo, lì mercoledì 19 giugno 2013

*****

I SINDACI DEI PICCOLI COMUNI NON SONO CASTA, MA, GENTE CHE, TRANNE ISOLATE ECCEZIONI, SI MUOVE PER PASSIONE VERSO LE COMUNITA'!

IL PROBLEMA QUAL'E' PERO'? LO DICO DA SINDACO DAL 2000 E DA AMMINISTRATORE DAL 1996: PIANO PIANO LA PASSIONE PUO SCOMPARIRE ED ESSERE SOSTITUITA CON L'AMARA REALTA', FATTA DI FRUSTRAZIONE E ANNICHILIMENTO, IMPOSSIBILITA' AD AGIRE, A FORNIRE RISPOSTE, SCOMPARSA DELLA SPERANZA DI VEDERE MIGLIORARE LE COSE.

PRIMA, A FATICA, COSTRUIVI, AVEVI UNA SPERANZA,OGGI UN AMMINISTRATORE NON HA UNA PROSPETTIVA! CI SI COMINCIA A CHIEDERE PER CHE COSA SI DEVE AMMINISTRARE UN PAESE? PER STARE TRA INCUDINE E MARTELLO E PRENDERSI DA UN LATO BASTONATE DAL SISTEMA BUROCRATICO ASSURDO E DALL'ALTRO CAZZOTTI DAI CITTADINI ESASPERATI?

SE TUTTO IL SISTEMA A MONTE, STATALE E REGIONALE, TI IMPEDISCE DI REALIZZARE PIANIFICAZIONE, IDEE E PROGETTI PER CREARE SVILUPPO E LAVORO (I COMUNI HANNO PIANI PRESENTATI DIECI ANNI PRIMAANCORA BLOCCATI IN REGIONE, ADDIRITTURA SEMPRE DA RIFARE PIU' VOLTE, CAUSA CAMBIAMENTOCONTINUO DI NORME E GIUNTE REGIONALI), ULTIMAMENTE, ANCHE LAVORI PUBBLICI (CHE INIZIANO, SI BLOCCANO E NON FINISCONO, SE VA BENE, SE NON DOPO ANNI!), E, INFINE, TI COSTRINGE A FARE I CONTI CON GLI ADEMPIMENTI PIU' DISPARATI E CONTINUI SENZA MEZZI, RISORSE UMANE, MATERIALI E FINANZIARIE, CON IL RISCHIO PURE DI ESSERE SANZIONATO, BEH, ALLORA DAVVERO SI COMPRENDE L'ESASPERAZIONE DEI SINDACI E DELLE POPOLAZIONI!

DOV'E' OGGI LA SPERANZA E LA POSSIBILITA' CONCRETA PER LA MAGGIOR PARTE DEGLI AMMINISTRATORI LOCALI DI POTER COSTRUIRE CON MEZZI CONCRETI UN FUTURO MIGLIORE PER IN NOSTRI FIGLI?

IN ITALIA IL SISTEMA E' ALLA PARALISI, LA GENTE NON SOGNA PIU', MANCA LA SPERANZA... SIAMO UNA NAZIONE VECCHIA… IN ALTRI PAESI IL FERVORE ECONOMICO, L'AGEVOLE BUROCRAZIA, LA SPERANZA SONO PRESENTI, ANCHE ADDIRITTURA LADDOVE VIGONO SISTEMI DI TIPO DITTATORIALI POST COMUNISTI, COME IN BIELORUSSIA.

IN ITALIA, NON REGGIAMO PIU' QUESTA SITUAZIONE,SERVE UNA SVOLTA IMMEDIATA DA PARTE DEL GOVERNO NAZIONALE (SE NON RIESCE ORA CHE HA LARGA MAGGIORANZA, ALLORA QUANDO?) PER ELIMINARE MECCANISMI DI PATTO ASSURDI EdAZIONARE DI NUOVO I CONSUMI E L'ECONOMIA EVITANDO DI COLLASSARE IL SISTEMA CON INGRESSI INDISCRIMINATI DI CLANDESTINI CHE NON POTREBBERO ESSERE SOPPORTATI DA UNA SITUAZIONE GIA' CRITICA!

E AL LIVELLO REGIONALE TUTTE LE FORZE POLITICHE OCCORREREBBE CHE FACESSERO LA PROPRIA PARTEUNITARIAMENTE NELL'INTERESSE DEI SARDI, STANTE CHE MERAMENTE ALTERNARSI ALLA GUIDA DELLA REGIONE SENZA FORNIRE CONCRETE RISPOSTE E RISULTATI, SOPRATTUTTO, VERSO I TEMI CENTRALI DELLA NOSTRA AUTONOMIA (E AZZERANDO QUESTA ASFISSIANTE BUROCRAZIA!) NON CAMBIERA' LA SORTE DEI SARDI!

E I SINDACI? VISTA LA DISPERAZIONE ORMAI DILAGANTE, OCCORRE CHE TIRIAMO FUORI GLI ATTRIBUTI, E CI DIMETTIAMO NON IN MODO ISOLATO O IN POCHI (NON SERVIREBBE), MA IN MASSA, TUTTI INSIEME AL PROSSIMO CONVEGNO ANCI NAZIONALE, NON SIMBOLICAMENTE, MA REALMENTE. CI SARANNO VENTI GIORNI DI TEMPO PER RITIRARE LE DIMISSIONI, MA SOLO SE DAL GOVERNO ARRIVERANNO REALI RISPOSTE CONTRO IL PATTO DI STUPIDITA', LO SNELLIMENTO DELLE PROCEDURE BUROCRATICHE E LA RIPRESA DELL'ECONOMIA E DEI CONSUMI!

SERVE UN SEGNALE FORTE, DECISO, AUTOREVOLE, BASTA INSEGUIRE SOLO CANDIDATURE E CARRIERISMO ANCHE DA PARTE DEI SINDACI! LA SITUAZIONE RICHIEDE CORAGGIO! DA FAR CAPIRE IN MODO NETTO E SENZA AMBIGUITA' O INDECISIONI AL GOVERNO NAZIONALE ED AI GOVERNI REGIONALI.

DIVERSAMENTE, VENGANO I SUPERBUROCRATI A GOVERNARSI I COMUNI E QUESTA DISPERAZIONE, VEDREMO COME SAPRANNO GARANTIRE LA TENUTA SOCIALE CHE I SINDACI OGGI VEDONO IN PERICOLO.

ROBERTO MARINO MARCEDDU

(SINDACO GAIRO E VICEPRESIDENTE CONSULTA ANCI PICCOLI COMUNI)

Link di riferimento

http://www.anci.it

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Nota Stampa n. 7/2013 del Sindaco di Gairo Formato pdf 314 kb
DIMISSIONI IN MASSA DEI SINDACI PER CONVINCERE IL GOVERNO AD ASSUMERE I NECESSARI PROVVEDIMENTI Formato pdf 106 kb
DIMISSIONI IN MASSA DEI SINDACI PER CONVINCERE IL GOVERNO AD ASSUMERE I NECESSARI PROVVEDIMENTI Formato doc 21 kb
DIMISSIONI IN MASSA DEI SINDACI PER CONVINCERE IL GOVERNO AD ASSUMERE I NECESSARI PROVVEDIMENTI Formato rtf 52 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Sindaco
Indirizzo: Via della Libertà 7, 08040 Gairo (OG)
Telefono: 0782-760001
Fax: 078273420  
Email: sindaco@comune.gairo.og.it
Email certificata: sindaco@pec.comune.gairo.og.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto